Team italiano di sviluppatori | Pubblichiamo ogni giorno per te

Team italiano di sviluppatori | Pubblichiamo ogni giorno per te

ABBONAMENTO MEZZI PUBBLICI 730 SCARICA


    L'abbonamento ai mezzi pubblici può essere portato in detrazione fiscale con il modello / Di seguito le istruzioni dell'Agenzia delle . «Detrazione trasporto pubblico 19% costo abbonamento Decreto fiscale rimborso e compensazioni novità, cosa cambia. Bonus trasporti nel /, detrazione abbonamenti mezzi pubblici: si possono scaricare dalle tasse i costi sostenuti per l'acquisto di abbonamenti Detrazione dell'abbonamento ai mezzi pubblici nel modello / 7 settembre - Le spese sostenute per l'acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale, a partire.

    Nome: abbonamento mezzi pubblici 730
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 19.85 MB

    Ti potrebbe interessa l'ebook e Dichiarazione dei redditi eBook - voci di spesa da portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi. Vieni a scoprire i nostri fogli di calcolo per la precompilazione automatica dei quadri più complessi dei modelli di dichiarazione e tante altre utilità per la loro predisposizione nella sezione Speciale Dichiarazioni fiscali del Business Center.

    Spese abbonamento trasporto pubblico: i documenti da conservare Ma quali sono i documenti da tenere? Innanzi tutto il contribuente è tenuto a conservare il titolo di viaggio. Inoltre il biglietto di trasporto deve contenere in ogni caso le seguenti indicazioni: ditta, denominazione o ragione sociale o nome e cognome della persona fisica ovvero il logos distintivo dell'impresa e numero di partita IVA del soggetto emittente il titolo di viaggio o che effettua la prestazione di trasporto; descrizione delle caratteristiche del trasporto; ammontare dei corrispettivi dovuti; numero progressivo; data da apporre al momento dell'emissione o della utilizzazione.

    In caso di emissione o ricarica del titolo di viaggio realizzato in formato elettronico è necessario disporre di documentazione certificativa che contenga le indicazioni essenziali a qualificare il titolo di viaggio nonchè ogni altra informazione utile ad individuare il servizio reso indicazione soggetto utilizzatore, periodo di validità, spesa sostenuta e data di sostenimento della spesa Ti potrebbe interessa l'ebook e Dichiarazione dei redditi eBook - voci di spesa da portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi.

    La circolare n. La novità introdotta dalla scorsa Legge di Bilancio non fa riferimento a specifiche categorie di mezzi pubblici e, pertanto, il bonus fiscale sarà richiedibile per tutti gli abbonamenti ai mezzi di trasporto, come bus, metro, treni regionali e interregionali o ad alta velocità e via di seguito.

    A fornire dettagli su quando si ha diritto alla detrazione è la circolare n. Lo sconto verrà riconosciuto in detrazione fiscale Irpef sulle imposte dovute e dovrà quindi esser richiesto in sede di compilazione della dichiarazione dei redditi.

    A creare confusione era stato il limite massimo di spesa detraibile.

    Il risparmio massimo fruibile pertanto nel caso di acquisto di un abbonamento di euro sarà pari massimo a 47,5 euro. Possiamo quindi dire che il beneficio pur non valendo moltissimo al livello di singolo contribuente va ad interessare una moltitudine importante di persone. Si parla specificamente di rimborso di titoli di viaggio. Qui è da capire cosa debe intendersi per titoli di viaggio ossia se parliamo dei rimborsi spese per le trasferte o solo per esempio dei rimborsi spese per il tragitto casa-lavoro o lavoro-casa.

    Ritengo che non parliamo di spese per trasferte al momento anche se per come è scritta potrebbe prestare il fianco ad interpretazioni estensive o strumentalizzazioni del disposto normativo. Nella pratica queste non saranno più considerate un fringe benefit in capo al dipendente e non saranno addebitate più in busta paga come reddito da lavoro dipendente. In altre parole anche il solo contributo parziale potrà essere portato in deduzione dal reddito di impresa e non più addebitato in busta paga al dipendente.


    Ultimi articoli