Team italiano di sviluppatori | Pubblichiamo ogni giorno per te

Team italiano di sviluppatori | Pubblichiamo ogni giorno per te

SCARICA SEGNALETICA VIDEOSORVEGLIANZA DA

Posted on Author Talrajas Posted in Libri


    Cartelli area videosorvegliata personalizzabili da stampare scaricabili gratiutamente. Cartello area videosorvegliata personalizzabile da stampare - 1. Scarica in. Cartello videosorveglianza in PDF da stampare. Alcune versioni del cartello da esporre in aree soggette a videosorveglianza da scaricare gratis in PDF e. L'immagine di una persona, sebbene non accompagnata da alcuna didascalia o Quando la videosorveglianza è resa necessaria da esigenze organizzative o. Download cartelli Area VideosorvegliataEsistono due tipologie di cartelli da esibire in aree sottoposte a subarurallyteam.info prima tipologia.

    Nome: segnaletica videosorveglianza da
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 32.64 MB

    Dissuadete gli intrusi dall'introdursi nei vostri locali installando un cartello area videosorvegliata. In questa categoria, potrete trovare cartelli e pittogrammi che indicano che i vostri locali dispongono di un sistema di sicurezza. Griglia Lista. Il cartello area videosorvegliata è utile che disponiate di un reale sistema di sorveglianza o no. Infatti, se non disponete di un sistema di sorveglianza, tale cartello avrà comunque l'effetto di dissuadere gli intrusi meno temerari dal passare all'atto.

    In questo modo, sarà evitato uno scasso inutile e gli eventuali danni. Affiggete subito il vostro cartello area viedosorvegliata o il cartello di edificio protetto d'allarme con Seton!

    Gervasoni, la sua è una richiesta complessa che necessità di un colloquio diretto per poter avere una panoramica migliore della situazione e poterle fornire informazioni più precise e corrette. La nostra società opera in tutto il Triveneto e forniamo il servizio di consulenza per la predisposizione della documentazione da inviare al DPL, quindi se ha bisogno di maggiori dettagli non esiti a contattarci.

    Oltre ad un accordo interno coi sindacati dove confermiamo che nessun lavoratore verrà ripreso,le chiedo dobbiamo fare richiesta anche alla questura per poter cominciare a svolgere questa attività? Buongiorno, ho installato delle telecamere nel mio appartamento. Esclusi per ovvie ragioni bagni e camera da letto della colf. La mia domanda è: come mi devo regolare con la collaboratrice domestica? Deve essere resa edotta della presenza delle telecamere? Devo richiedere qualche autorizzazione alla P.

    Grazie per la disponibilità, Francesco. Francesco, essendo la sua collaboratrice domestica inquadrata come dipendente, ricade la necessità di rispettare sia il codice della Privacy che lo statuto dei lavoratori per tutelarne il controllo a distanza. Buongiorno Riccardo, intanto grazie della risposta, in assenza di altri dati ero pervenuto alla tua medesima conclusione. Resta ferma la tutela della privacy e dei dati personali sensibili del lavoratore. Il tema della videosorveglianza e tutte le forme di controllo negli asili e ospizi è un tema che è stato ripreso da più punti di vista.

    Dovranno essere avvertiti i lavoratori tramite il solito iter di richiesta alle DPL e dovranno essere coinvolti i genitori. Buona sera ho letto il vostro interessantissimo articolo per cercare risposta ad un mio quesito che tuttavia ancora non riesco a chiarire.. In sostanza il sistema viene utilizzato solo per visionare la presenza di clienti o se questi si siedono fuori mentre io sono nel laboratorio cucina.

    Grazie Un saluto. Salve, Abbiamo installato un impianto di videosorveglianza con registrazione e le telecamere riprendono gli ambienti lavorativi privati solamente aree interne per fini di sicurezza contro furti e intrusioni al di fuori degli orari lavorativi. Quindi, se non erro, dobbiamo solamente provvedere ad inserire la segnaletica di area sottoposta a videosorveglianza e non è richiesta nessuna autorizzazione da parte dei dipendenti o di altri enti.

    Buona sera, io vengo puntualmente ripreso da videocamere di esercizi commerciali che non sono in regola con le suddette normative. Come mi devo comportare?

    In base al tipo di azione che vuole intraprendere segnalazione, reclamo o altro vi sarà una diversa procedura. Quindi se il dirigente ottiene questo tipo di autorizzazione tutti i lavoratori dovranno esserne messi a conoscenza tramite un accordo sindacale o dopo autorizzazione formale delle DTL locali. Se successivamente dovessi prendere un dipendente, come dovrei comportarmi?

    Buongiorno, se non ha dipendenti non deve fare richiesta alle DPL locali, ma dovrà attenersi alla Legge sulla Privacy con le consuete direttive che potrà trovare in questo articolo.

    Quindi è assolutamente possibile che non siano più in loro possesso. Io ho due dipendenti , come mi devo comportare?

    Buongiorno, vorrei un chiarimento. Ho la sede del mio ufficio in un locale alla strada ma non è sempre aperto al pubblico. Diciamo che come tutti i liberi professionisti architetti, avvocati, commercialisti, etc… ricevo i clienti su appuntamento presso il mio ufficio. Per tutelare la mia sicurezza e anche i miei diritti diritto alle provvigioni, crediti, etc… ho una telecamera che riprende e registra su scheda di memoria si autocancella dopo 5 giorni le conversazioni che avvengono alla mia scrivania tra me e gli eventuali clienti.

    Per trasparenza questa telecamera, che in realtà ho letto potrebbe essere anche nascosta, è in realtà ben visibile ed è comunque opportunamente segnalata da cartelli dentro e fuori il mio ufficio. Vorrei sapere se per far valere un mio diritto alla provvigione, in caso di presunto raggiro da parte del cliente, posso conservare la registrazione audio-video per fare una citazione in tribunale.

    Chiaramente per far valere in tribunale un mio diritto devo per forza conservare il file audio-video oltre i 7 giorni. Buongiorno, Indipendentemente che la conversazione non venga divulgata a terzi bisogna rispettare quanto descritto nel provvedimento privacy e protezione dei dati.

    Buongiorno Siamo proprietari di un seconda casa costituita da un condominio di 3 piani con 4 appartamenti, uno dei quali usato da noi nel periodo estivo e 3 affittati come case vacanze affitti brevi tramite AIRBNB.

    Vorremmo anche mettere delle telecamere internamente da attivare solo quando gli appartamenti non sono locati. Secondo lei è possibile tenere sempre accese le telecamere esterne e tenere accese le telecamere interne solo quando gli appartamenti non sono affittati ad es. Dato che durante il periodo invernale ci rechiamo raramente nella seconda casa e quindi non siamo consapevoli di eventuali atti vandalici o effrazioni, è possibile conservare le immagini per più di 24 ore eventi che potremmo scoprire anche parecchio tempo dopo il loro verificarsi?

    Grazie fin da ora per la collaborazione. Saluti Silvano. Penso di aver capito da altri articoli che non è necessaria alcuna autorizzazione per telecamere esterne, fermo restando che devono puntare verso la mia proprietà..

    Grazie mille per il tuo aiuto! Emilio A. Attualmente sono ferme le registrazioni e il sistema viene utilizzato solo per visione in caso di tentativo di furto. Ripristinando poi le registrazioni se la ditta resta chiusa 3 settimane in agosto , è possibile prolungare le registrazioni come ho sempre fatto? Prolungare le registrazioni come ha sempre fatto non è ammesso, o meglio, per quanto concerne la storicità del dato la privacy si è sempre basata sul concetto di mantenere 24 ore, oppure 48 se previsto giorno di chiusura, fino a 7 giorni per condizioni particolari rischio elevato di rapina banche.

    Oltre bisogna fare richiesta al garante in quanto eccedente alla norma. In ogni caso per avere informazioni più specifiche del suo caso consiglio di appoggiarsi ad un consulente della privacy che dopo aver valutato la Vostra azienda potrà dare indicazioni più precise sui quali siano i limiti da non superare in termini di videosorveglianza. Buongiorno e grazie della risposta, ad ogni modo trovo ingiusto dover sospendere un servizio attivo da anni con vecchie norme solo perché cambiano le regole e finche non vi è data autorizzazione addirittura coprirle o rimuoverle , ne va della ns sicurezza…altro che privacy..

    Buongiorno, nel caso di una S. Questa telecamera serve a riconoscere le persone e far accedere le persone che suonano il campanello NON necessita la registrazione continua 4 Le rimanenti telecamere nel perimetro esterno con registrazione notturna. Quali attenzioni ed esigenze burocratiche sono richieste?

    Abito in un palazzo delimitato da una strada con grande traffico giornaliero. Il problema riguarda il fatto che ad ogni ora del giorno vengono depositati davanti il palazzo enormi quantitativi di spazzatura. A seguito di riunione di condominio, vorremmo installare delle telecamere nel giardino del palazzo che riprendano i cassonetti della spazzatura presenti in strada per contrastare tale comportamento di molte persone.

    Grazie per una sua risposta. In ogni caso la formalità segue il solito iter, le F. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Sito web. Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati. Sentenze Privacy e Telecamere 13 Marzo Norme Tecniche Impiantistiche 21 Marzo Videosorveglianza e Autorizzazioni 21 Marzo Categorie Videosorveglianza.

    Tag autorizzazioni ispettorato del lavoro privacy videosorveglianza. Videosorveglianza, privacy e autorizzazioni: Cosa fare? Post Correlati.

    Sistemi di sicurezza integrata per i distributori di carburante Leggi. Impianti di videosorveglianza privata e le riprese delle aree pubbliche Leggi. Limiti e norme sulla videosorveglianza per privati e aziende Leggi.

    Migliorate con facilità il vostro vecchio impianto di videosorveglianza Leggi. Riccardo Quaggia ha detto:. Paolo ha detto:. Domenico ha detto:. Paola ha detto:.

    Patrizio ha detto:. Agata ha detto:. Claudia81 ha detto:. Biagio ha detto:. Fabiana ha detto:. Andrey ha detto:. Luigi Letirno ha detto:. Angelo ha detto:. Stefano ha detto:. Truglio Gian Piero ha detto:. Stefano Torricelli ha detto:. Livio ha detto:. Romano ha detto:. Salvatore Matonti ha detto:. Mauro ha detto:. Luca ha detto:. Italo Romano ha detto:. Riccardo ha detto:. Orazio ha detto:.

    Guido ha detto:. Alex ha detto:. OlgaCavalus ha detto:. Tommaso ha detto:. Francesca Quaggia ha detto:. Gianfranco ha detto:. George ha detto:. Marco ha detto:. Isabel ha detto:. Giuseppe ha detto:.

    Silvia ha detto:. Clara ha detto:. Antonio ha detto:. Claudia ha detto:. Davide ha detto:. Sara ha detto:. Vincenzo Radaelli ha detto:. Grazia ha detto:. Giuliano ha detto:. Daniele ha detto:. Alessandra ha detto:. Mirela ha detto:.

    Giulia ha detto:. Diversi anni fa sono state installate alcune telecamere per video sorvegliare alcune parti comuni. Nel , i condomini hanno deliberato di sostituire il vecchio video registratore, le telecamere ormai obsolete, e aggiungere qualche altra telecamera. Il tecnico, ha verificato che tutto era funzionante, e secondo la sua esperienza sostiene che , il portiere, che ogni giorno ha il compito di uscire il monitor da un cassettone, involontariamente alcuni giorni prima esattamente 18 giorni aveva pigiato il tasto REC bloccando la registrazione.

    Voglio precisare che sia io che il portiere non siamo dei competenti. Preciso che non sarei stato in grado di capire se stava registrando. Nel condominio dove abito abbiamo un impianto di video sorveglianza. Giorni fa hanno fatto un furto in un appartamento. In qualità di Amministratore pro-tempore ho immediatamente fatto una verifica, ma non sono riuscito a visionare le immagini richieste. Ho contattato il tecnico per capire perché non ero in grado di trovare le immagini richieste.

    Il tecnico ha immediatamente verificato che la registrazione era bloccata da 18 giorni, in quanto con molta probabilità, il portiere che ogni giorno ha il compito di uscire il monitor da un cassettone, ha involontariamente pigiato il tasto REC bloccando la registrazione.

    Preciso che sia io che il portiere non siamo dei competenti in materia. Infatti nei nuovi video registratori, hanno bloccato il tasto REC, al fine di evitare che involontariamente si blocchi la registrazione.

    Se lei possa essere denunciato è una valutazione che dovrà fare il condomino danneggiato dalla sua negligenza omesso controllo della conservazione e protezione delle immagini registrate e francamente non so dirle se questa possa essere una causa per sollevarla dal suo incarico di amministratore. Buon Giorno Dott. Polacchini, Ho letto molte delle sue risposte ai vari quesiti ma mi rimane il dubbio su un argomento che vorrei sottoporle. Le chiedo intanto se come proprietario del palazzo devo comunque avere il consenso dei condomini o posso procedere autonomamente.

    Le chiedo se le telecamere esterne le posso installare sul muro o diversamente sulle colonne del portico che è di mia proprietà ma di uso pubblico. Questo glielo chiedo perchè sicuramente le riprese effettuate dalla colonne mi permetterebbero di avere una maggiore visuale ma possono riprendere il passaggio delle persone.

    Ultimo quesito : lei spiega che installare telecamere finte è vietato per i motivi specificati nel punto 47, ma in tutti i casi? Se deve essere da solo deterrente contro eventuali scritte sui muri e per niente altro è lecito? Grazie delle risposte. Si accede tramite scala esterna. Fin da quando siamo qui i vicini ci fanno dispetti in continuo.

    Mi hanno più volte tagliato e bucato il telo di copertura del barbecue, strappato fiori comprati solo da noi e piantati con loro benestare , piante, ucciso un nostro pappagallino, dispetti anche alle piante che abbiamo sulla nostra scala. Più volte abbiamo trovato il loro bambino che cercava di aprire la gabbia del nostro coniglio.

    Tutto questo ne abbiamo esposto con loro ricevendo solo ridolini. Loro han sempre dato la colpa ai nostri figli già grandi! Ora vorrei installare un mini telecamera con registrazione per poterli denunciare.

    Riprenderebbe parte della zona antistante la nostra scala dove abbiamo la gabbia con i pappagallini ed il bbq, la nostra scala di accesso, la nostra auto. In pratica abbiamo in comune il cortile ma abbiamo due ingressi distinti su lati diversi. La telecamera verrebbe posizionata sopra la nostra scala di accesso alla nostra abitazione.

    La ringrazio. Ringrazio e porgo cordiali saluti. Polacchini, ho letto tutti gli interessanti commenti e le sue risposte. Penso di averne tratto le informazioni che mi servono ma volevo una conferma. Abito in un complesso residenziale. Ho installato due telecamere che riprendono parti della facciata del mio appartamento. Devo assolvere qualche obbligo? Serve il cartello? Devo produrre qualche documento? Ora dopo che io ho fatto la denuncia sono arrivati i carabinieri e hanno tolto la telecamera , al momento il giudice stà valutando la possibilità di archiviare la cosa perché dice che la telecamera riprendeva la parte esterna non violando la privacy.

    Io non riesco a credere come sia possibile perché io ho prodotto la prova che loro riprendevano la mia proprietà di nascosto e credo che è sia stato commesso un reato verso la mia privacy. Ad ogni modo e per quanto mi è possibile , cerco di rispondere in maniera sintetica alle ultime domande che mi sono state rivolte. Alessandro post. Ho già risposto diverse volte su quali sono i limiti di ripresa delle telecamere.

    Le telecamere che riprendono la pubblica via non sono lecite. Lo stesso vale per le telecamere finte, che sono illecite in ogni caso. Seba post. Angelo post. Per quanto riguarda il costo… chieda ad un installatore.

    Renato post. Giovanni post. In ogni caso la telecamera è stata rimossa…. Marcello la mia domanda è questa: io abito in un condominio di 12 appartamenti.. Polacchini, buonasera. Spero che lei possa aiutarmi a risolvere una questione. Sono Consulente del Lavoro, e poichè mi è arrivata da una ditta assistita la richiesta di risarcimento danni a seguito del pagamento della contravvenzione per gli impianti audiovisivi la motivazione è quella di non essere stati informati dalla sottoscritta delle procedure di installazione in quanto datori di lavoro le chiedo se la responsabilità della mancata informativa possa ricadere sul Consulente.

    La ringrazio per la cortesia e le invio i più cordiali saluti. Buongiorno Antonietta. Credo che sia onere del consulente del lavoro tenere informato il proprio cliente di quanto riguarda la corretta gestione del rapporto di lavoro. Infatti è proprio di questo che stiamo parlando e non di privacy , dato che la norma sul divieto di controllo a distanza dei lavoratori si trova nello Statuto dei Lavoratori e risale al Buona sera Dott. Polacchini, le scrivo per avere delucidazioni in merito alla situazione controversa che sta accadendo con i miei vicini di casa.

    Uscendo di casa io mi trovo quindi in un passaggio comune, che i figli utilizzano per raggiungere le proprie abitazioni; a mia volta, per raggiungere il mio cortile, dove tengo due cani, devo attraversare questo passaggio. La domanda è questa: avendo ricevuto delle minacce riguardanti i miei cani, e dovendo presto partire in vacanza, mi è consentito disporre una telecamera per accertarmi della loro incolumità?

    La ringrazio per il tempo dedicatomi, cordiali saluti. I luoghi comuni non possono essere ripresi senza il consenso degli interessati. Pultroppo dopo anni che abitiamo in una via dove sono ubificate villette a schiera ,ultimamente il mio vicino è impazzito ha fatto un divisorio in alluminio per tutto il confine.

    Io giustamente ho posizionato un telo verde lungo tutta la divisione per non vedere questa recinzione che sembra una cosa oscena. Il mio vicino continua a staccarlo,mi sono recato dai Carabinieri e non ho risolto nulla,ultimamente mi sono recato nel Comune di residenza presso lo studio tecnico senza risultati.

    Il caldo fa brutti scherzi Massimiliano….!

    Non posso consigliarle altro che rivolgersi ad un avvocato civilista. Differentemente da lui, ho già filmato il vicino mentre si accaniva sulla mia proprietà. Leggendo le varie risposte a quesiti analoghi, ho inteso che le registrazioni vanno conservate per un massimo di 24 ore.

    La proprietaria del mio appertamento non mi ha avvisata. Sono contraria, ho diritto che la mia privacy sia tutelata? Grazie mille per la risposta. Ilaris stia tranquilla, anche come locatrice lei ha il diritto che venga rispettata la sua privacy. Quindi niente telecamere puntate sulla sua abitazione e sulle sue pertinenze! Grazie Marcello, Lei è velocissimo nel rispondere, dà un servizio utile… soprattutto quando dà belle notizie No dai, grazie davvero per quello che fa.

    Buon lavoro ilaris. Vivo in un palazzo di 10 famiglie e abbiamo posto macchina con scritta Proprietà privata stabilito dal comune con tanto di legge. Cosa posso fare? Secondo voi è possibile istallare una telecamera diretta solo sulla mia macchina per vedere chi mi combina il danno? Vi ringrazio in anticipo per la risposta.

    Buona sera Sig. Le pongo un piccolo dilemma. Il ns condominio ha le telecamere installate per aree comuni come da legge in vigore. Un area comune del condominio, il locale biciclette, ripreso dalle telecamere, è stata violato cioè abbiamo subito un furto di ben 5 biciclette, tra cui quella dello scrivente. Non penso che la legge acconsenta al privato di acquisire video condominiali. Spiacente Sergio, ma la sua domanda esula dal campo delle mie competenze specifiche sulla protezione dei dati personali di cui la videosorveglianza è solo un aspetto particolare e marginale.

    Roberto premetto che io mi occupo solamente di protezione dei dati personali nelle imprese.

    La videosorveglianza è solamente uno dei tanti aspetti che possono riguardare la privacy dei lavoratori e dei cittadini in generale. Buongiorno Sig. Visto che non ci sono contatti civili con i condomini, ho fatto qualche ricerca sul web per cercare qualche informazione in merito, e da quello che ho capito non poteva essere fissata alcuna telecamera. Come mi devo comportare nei termini di Legge denunciaquerela esposto a firma ecc. Premetto che non sono stato mai avvisato di tale installazione e che nello stabile non abbiamo mai sofferto furti eo rapine.

    Legga tutti gli articoli 7, 8, 9 e 10 del Codice per conoscere i suoi diritti e sapere come esercitarli. Pe quanto riguarda i possibili rimedi, la risposta la trova nel post n. Buongiorno, avrei una domanda da porLe, ho installato una telecamera sul balcone di casa mia che riprende solo il mio balcone e parte del mio giardino. Sono obbligato a mettere un cartello di segnalazione anche se riprendo solo nella mia proprietà? Antonio, la strada da percorrere è abbastanza semplice. Il Codice della privacy D.

    Sul sito del Garante è a disposizione un modello che si consiglia di utilizzare per esercitare i propri diritti. Luca legga bene la risposta che ho già dato nel mio post n.

    Scusi Marcello forse ci siamo capiti male o sono io che non riesco a capire bene è il propietario dello stabile che ha messo le telecamere ed è nello stesso tempo un residente del medesimo palazzo cambia qualcosa al riguardo o i miei diritti sono come lei mi ha risposto al post n.

    Sono a chiederle le seguenti delucidazioni in merito ad un impianto di videosorveglianza. Tale impianto è inserito in un esercizio commerciale aperto al pubblico. Le riprese riguardano: area banco bar riprese di clienti e bariste , particolare della cassa ripresa delle movimentazioni di cassa , area ingresso uscita bar, area pulizia manuale di autovetture dei clienti da parte dei dipendenti, area rifornimento carburanti self service e serviti.

    Le dipendenti 02 non hanno firmato alcuna dichiarazione liberatoria o informativa. Lo stesso, interpellato in merito, riferiva che è tutto in regola e che i dipendenti stranieri hanno ben altro a cui pensare e non certamente alle nostre raffinate leggi sulla privacy. Le mie domande sono le seguenti: In caso di affissione dei cartelli se non posizionati correttamente oppure se non aderenti alle direttive richieste ad esempio la mancata indicazione del responsabile del trattamento dati quale tipo di sanzione comportano?

    Quale sanzione per i dipendenti stranieri non informati cosi come le bariste? Quale sanzione per la mancata cancellazione dei filmati?

    Giuseppe le riprese sulla pubblica via non sono ammesse chiunque vi potrebbe transitare e avrebbe il diritto di tutelare la propria privacy : anche se il posto auto le è stato assegnato dal Comune, questo non è da considerae di sua proprietà, ma solo in uso esclusivo. Barnett, le violazioni alla normativa italiana sulla tutela della privacy sono talmente tante che…. Osvaldo post n. Grazie per la risposta. Solo un ultima cosA. Barnett ovviamente si!

    Grazie sig. Buongiorno, Ho letto quasi tutti i post da cui riassumendo si evince che: La videosorveglianza di un privato deve essere limitata alla sua proprietà, es. Nel caso di videosorveglianza condominiale deve essere deliberata con la maggioranza dei presenti? Poniamo il caso di assegnazione in appalto a una società di sorveglianza che quindi monitora, registra e nel caso interviene,cosa dice la giurisprudenza?

    Vorrei un suo consiglio anche in considerazione del fatto e forse questo è argomento suo che la zona ripresa dalle telecamere è un corridoio antistante la portineria e sicuramente durante il giorno riprende il custode al lavoro. Le immagini sono registrate in modo continuativo e conservate per un periodo di 24 ore.

    Dopo tale periodo le immagini vengono automaticamente sovrascritte. Pinco Pallino. Andrea e Mariella, ho già risposto ampiamente più volte alle vostre domande. Leggete i post precedenti.

    Buonasera Roberto. La sua informativa per la videosorveglianza nel condominio mi sembra corretta. Da tener presente che questo tratto di strada era sottosopra per lavori della azienda del gas e quindi scomparse striscie, parcheggio per disabili.

    Segnaletica che a quasi un mese dal termine dei lavori per il gas non è stata ancora ripristinata. Ovviamente sul parabrezza ho messo un bel cartello con scritto: Povero str…. Pino — Firenze. Mi scuso per la imprecisione. Qui si parla solo di tutela della privacy altrui nel caso in cui si vogliano installare delle telecamere di videosorveglianza in ambito privato. Le regole da osservare in questo caso sono molto chiare vedi provv.

    Altro non le posso dire. Giuseppe… osservando le limitazioni contenute nel provvedimento del Garante del direi di si. Una richiesta scritta potrebbe a mio parere sollevare il titolare del trattamento da eventuali responsabilità per violazione del privacy altrui. Prima Sez. Vivo in una bifamiliare. A fianco ho naturalmente un vicino quindi un confine dove entrambi abbiamo una siepe alta circa 2 metri.

    La persona non è distinguibile ma il passaggio si intravede. Buongiorno; Vivo in una bifamiliare. Roberta, se il suo vicino e le eventuali persone che dovessero transitare per il giardino del vicino non sono chiaramente identificabili non ci sono problemi. Salve a tutti,abito in un appartamento in affito composto da uno stabile con due unità abitative.

    La persona che abita sotto il mio appartamento è un parente del proprietario di casa mia ma nn scorre buon sangue tra di loro e di conseguenza nn abbiamo un buon rapporto di vicinato. Eventualmente quanto potrei chiedere di risarcimento? Il sopraluogo della p. Ho fatto ricorso e chiedo vostro parere. Donatello, se le riprese del suo vicino riguardano anche aree di sua esclusiva proprietà, a mio parere lei ha il pieno diritto di tutelarsi da possibili interferenze nella sua vita privata da parte del suo vicino.

    I Civile, sentenza n. La Cassazione, nella sentenza n. Buongiorno Avv. Ho letto tutti gli articoli ma sinceramente il dubbio rimane. Abito in un piccolo borgo di circa 10 case disposte a treno non condominio i cui proprietari sono anche comproprietari di una corte comune. Una parte di questa corte, distante circa 20 m.

    Vorrei quindi installare una webcam che riprenda le nostre auto. I parcheggi di questa corte comune sono stati assegnati anni fa tramite accordo verbale tra i vari comproprietari della corte e ad oggi ognuno usa il proprio senza invadere quello altrui.

    Dai precedenti interventi mi sembra di capire che, stante i vandalismi e relative denunce, sia lecito installare da parte mia una webcam che riprenda la mia auto e quella dei miei familiari nei loro posti assegnati. Si Marco, il suo ragionamento è abbastanza corretto. Marcello, vorrei porle un semplice quesito la cui risposta non ho trovato nei post precedenti: il mio condominio oltre 50 appartamenti per recenti intrusioni, vorrebbe dotarsi di un impianto di vdr.

    Il Blog di Marcello Polacchini

    Volevo chiederle se è prevista una limitazione numerica delle telecamere e se è necessario informare o chiedere autorizzazione alla Questura o Prefettura competenti o alle autorità comunali. Grazie per la cortese attenzione.

    Dubito che i vigili urbani possano intervenire in suo aiuto. Come mi devo comportare? Ho scoperto per caso che ci sono due telecamere non sembravano telecamere ma le ho sempre viste da quando sono in quella casa, e le hanno viste tutti i miei amici e le persone che mi frequentano. Forse la differenza è che nel caso di questa sentenza il proprietario degli spazi è uno solo? Avvocato ho installato un sistema di videosorveglianza occultato che riprende esclusivamente i miei ambienti privati soggiorno, cucina, camera da letto, bagno poichè ognuno di essi è potenzialmente violabile a causa della presenza di porte e finestre.

    Nessuna parte in comune con altri condomini è ripresa. Il sistema, per sua natura e tecnologia riprende e registra 24 ore su 24, salvando i dati in un contenitore multimediale tutelato da cassetta di sicurezza inviolabile incassata nel muro ed è utilizzato al solo scopo di sicurezza della persona e dei beni. Dato che non ho alcun dipendente colf, badante, ecc.. Esempio: un amico cucina o va in bagno o riposa sul mio letto mentre io sono sul balcone o mentre io sono via a comprare le sigarette.

    Giuseppe post e perchè 2 volte?? Esso non autorizza certo a delle videoriprese o a dei trattamenti delle immagini illeciti. Per quanto riguarda i danni morali? Le sue domande specifiche andrebbero rivolte ad un avvocato civilista esperto in liti condominiali. Io non le posso essere utile. Le parlo per esperienza diretta. La mia abitazione è spesso frequentata da varie persone, e più di una volta ho subito piccoli furti.

    Proprio alla luce di quelle esperienze mi sono tutelato installando il sistema di videosorveglianza sopra citato e, una volta scoperti gli autori delle sottrazioni, mi sono guardato bene dal riceverli nuovamente presso la mia abitazione.

    Il timore che cerco di scongiurare tramite la sua gentilissima disponibilità è quello di potermi trovare in difficoltà dinnanzi a persone che potessero sfruttare la situazione a proprio vantaggio.

    Per renderle più chiaro il concetto ipotizzi che una persona venga a sapere del mio sistema di videosorveglianza. Eg Sig Polacchini vorrei porle il seguente quesito. Negli ultimi mesi nel mio condominio sono avvenuti vari furti in appartamenti. Le chiavi sono in possesso dei soli condomini. Volevo chiedere se questo è possibile? Chiedo scusa se sono stato prolisso e ringrazio per una sua eventuale riposta.

    In ogni caso, anche nelle ipotesi in cui necessiti il consenso, ma le riprese siano effettuate comunque senza il relativo consenso, le riprese possono considerarsi legittime qualora si persegua un legittimo interesse del titolare o di un terzo. Mariella, come ho più volte ripetuto alla VDS effettuata da un privato per fini esclusivamente personali es. Nel mio post n. V, 5 ottobre , n. Segnalazione al Parlamento e al Governo sulla videosorveglianza nei condomini del 13 maggio , in Boll.

    Solamente una scelta concordata tra tutti i condomini sarebbe da considerarsi lecita. Anche il Tribunale di Varese si è espresso in materia con la sentenza 16 giugno , n.

    Cartello Videosorveglianza

    Ecco perché un intervento legislativo in materia è sempre più auspicabile. Salve, vorrei sapere se è possibile installare cartelle che indicano telecamere di videosorveglianza, anche se non presenti, a scopo di deterrente. Lo stabile si trova in una strada senza uscita senza altre abitazioni facilmente riprendibili con le telecamere.

    Posso riprendere luoghi publici per tutelare la sicurezza della mia famiglia? Per beneficiare del codice della privacy quindi basterebbe avvisare con appositi cartelli con dicitura area videosorvegliata nome cognome motivo giusto?

    Ringrazio di nuovo per la cortesia. No Walter. Nel post n. Di cosa si tratta? Su semplice richiesta della Polizia di Stato e non del magistrato, devo consegnare le immagini del mio circuito di videosorveglianza privata? Buonasera Sig. I Carabinieri hanno consigliato a tutti di installare telecamere dandoci il permesso,ma mi chiedo per la privacy??? Devo chiedere il permesso ai vicini??? Devo far firmare loro qualche scrittura privata???? Oppure mi vedo costretto ad orientare le telecamere nei miei spazi???

    Secondo il c. Walter post n. Gentile Sig. Roberto post n. Si tratta, ahimè, di una precisazione che avevo già fatto diverso tempo fa, ma che evidentemente non ha sortito alcun effetto. Questo, dal mio punto di vista, è assolutamente deprimente. Google e soprattutto non abbia la voglia di leggere le risposte già date in precedenza sul medesimo argomento. Era sufficiente cercare nella rete o nel blog stesso…. Detto questo, Roberto, vengo alla sua domanda. In ogni caso, se la DTL sulla base della documentazione da lei prodotta le ha dato delle prescrizioni tecniche?

    Non mi risulta che vi sia alcuna disposizione che prevede la necessità di una doppia password per poter accedere alle registrazioni.

    Pino post n. Buonasera Dott. Volevo chiederLe se una volta installato il cartello che segnala la presenza delle telecamere, le stesse devono essere visibili o se possono essere in qualche modo nascoste.

    Ringrazio in anticipo e la saluto cordialmente. Michele, se il proprietario ha una telecamera puntata sul suo ingresso come se fosse un videocitofono non è applicabile il Codice della privacy.

    Poi si tratta di vedere dove lei ha sputato… In ogni caso la reazione del proprietario mi sembra eccessiva e potrebbe ravvisarsi il delitto di percosse. In Diritto Penale vi sono due tipi di reati di violenza contro le persone: le percosse e le lesioni personali. Nel suo caso ritengo che si possano ravvisare gli estremi del reato di percosse. Per integrare questo reato non è indispensabile che si accompagni la volontà di provocare dolore fisico. Il reato di percosse è configurabile quando la violenza produce al soggetto passivo soltanto una sensazione fisica di dolore, senza postumi di alcun genere ovvero senza conseguenze patologiche costituenti malattia.

    Marcello, io vivo in una Casa singola, io al piano terra e il mio propietario sopra di me, questo qualche giorno fà mi ha detto che stanno succedendo cose strane e che qualcuno sta facendo dei dispetti, ma 1 non ha mai fatto denunce ai carabinieri anche se sembrerebbe che sà chi sono queste persone ma a me ha detto che non sono c….

    ProPosition Srl

    William direi che lei ha pienamente il diritto di sapere che cosa riprendono le telecamere installate dal suo padrone di casa. Si tratta semplicemente di uno dei diritti che le riconosce la legge sulla privacy art.

    Buona sera sign. Se so di avere ragione lo denuncerei subito e gli farei togliere la telecamera. Dovremmo installare un impianto di video sorveglianza con alcune telecamere n. Desidero sapere che tipo di maggioranza occorre per potere deliberare. Infine, per chiedere un risarcimento del danno, bisogna dimostrarlo e quantificarlo. Lei è in grado? La suddetta telecamera è nottura e registra principalmente nelle ore notturne quando rileva il movimento. Devo comunque segnalarla?.

    Buonasera Signor Marcello, mio figlio abita con la compagna e la figlioletta di lei in una palazzina di tre piani. Vorrei gentilmente sapere se, in presenza di una bambina di tre anni, la videosorveglianza del portone interno del palazzo non debba avere delle limitazioni, anche perchè non si conosce se vi siano registrazioni delle riprese o meno.

    Non si è a conoscenza di violenza o minacce verso il Signore di cui sopra. La ringrazio e la saluto cordialmente. Spesso si è convinti che sia sufficiente affiggere un cartello di avviso che per la videosorveglianza per finalità private non è neppure obbligatorio per essere in regola con la legge sulla protezione dei dati personali.

    Il discorso sarebbe molto lungo. Ho chiamato i carabinieri perché sono stata aggredita da quel pazzo ma non ho prove perché ero sola, ora voglio tutelarmi e mettere delle telecamere che riprendano il vialetto in comune che conduce al mio posto auto e al mio giardino, a quanto pare non posso farlo!!!!!?????

    Possibile che non possa fare nulla? Come ho scritto inizialmente, la lettura di tutte le Sue risposte fornite in questa discussione mi porta a due possibili differenti conclusioni di cui ovviamente una deve essere errata e causata da una mia erronea interpretazione :.

    La ringrazio tanto per la Sua cortese attenzione e per la pazienza nel leggere questo mio lungo messaggio, con la speranza che il mio quesito possa ricevere qualche chiarimento e, magari, essere di aiuto anche ad altri lettori che dovessero trovarsi in circostanze simili. Marco ritengo la sua interpretazione b la più corretta e anche quello delle targhe dei clienti delle prostitute pone un problema di lesione della privacy.

    Buongiorno Dottore, desidero ringraziarla sinceramente per la cortesia usatami nel leggere il mio lungo messaggio e nel condividere con me le Sue valutazioni. Se si, dovrebbe essere segnalata od invece, non dovrebbe assolutamente esser presente? Ringrazio anticipatamete per la risposta. Legga le risposte già date in precedenza in questo stesso thread.

    Marco le rispondo molto brevemente. I cartelli di avviso senza che vi sia una telecamera sono inutili e sono contestabili ma la questione è giuridicamente complessa da spiegare. Posso mettere una telecamera che riprenda solo il tratto che va dal mio portoncino al muro di confine con la sua casa? Grazie se vorrà dare una risposta anche a me. Il problema delle videoriprese effettuate sulla pubblica via è piuttosto delicato.

    Le regole di carattere generale stabilite dal Garante per la privacy provv. Le immagini registrate possono essere conservate per massimo 24 ore, e solo per speciali esigenze investigative o per attività particolarmente rischiose si possono conservare non oltre una settimana. In ogni caso la videosorveglianza deve essere fatta sempre e solo nel rispetto di specifiche garanzie per i diritti e le libertà delle persone, cioè evitando la lesione del diritto del diritto alla libera circolazione, violazioni della privacy e interferenze illecite nella vita privata altrui.

    Pensi che persino il D. In Italia la giurisprudenza spesso è ancora ancorata a vecchi concetti e non è in grado di adeguare i principi di diritto alle nuove tecnologie. Ricordo, a tale proposito, una pronuncia della Corte Costituzionale sentenza Potrebbste aiutarmi ad orientarmi in questa faccenda? Io sul mio terrazziono mi sento sotto controllo costante. Che fare? Salve dott. Eventualmente mi potrebbe informare in merito, indicandomi qualche nr.

    Di sentenza di cassazione che mi potrebbe esimere da qualsivoglia discussione con condomini scomodi? In attesa di un suo riscontro, la ringrazio anticipatamente. Buongiorno, Dott. Preciso che le telecamere non puntano sul portoncino di ingresso ma solo ed esclusivamente sui parcheggi e sul giardino condominiale. Ringrazio e porgo cordiali saluti Luigi.

    Come raggiungerci Viabilità. Viabilità Italia. Ufficio Relazioni con il Pubblico. Numeri Utili. Link Utili. Fondi Europei Sviluppo Regionale. Truffe agli anziani. Per i Turisti. Per i più Piccoli. Patrimonio Culturale. Politiche Agricole. Banconote e Monete.

    Sfondi per pc. Brani Musicali. Professione Carabiniere 3D. Professione Carabiniere. Missione TPC. Comandante Generale. Ricompense ed Encomi. Centrale Operativa. Indagini Scientifiche. Missioni all'estero. La Banda Musicale. Convegni e Manifestazioni. Segni Distintivi. Virgo Fidelis. Vice Comandante Generale. Bicentenario dell'Arma. Numeri Unici. Ufficio Storico. Museo Storico.

    Cronache del Passato. Equipaggiamento e Materiali. Servizio di Leva: racconta la tua storia. Ente Editoriale per l'Arma dei Carabinieri. English Version. Operazioni militari all'estero. Cooperazione int. Europol e Interpol. Il comparto sicurezza in Italia.

    Il Carosello. I Corazzieri. Non tutti sanno che La Rivista. La Rassegna. Il Quaderno. Il Calendario. Il Notiziario. Avviso inerente alla pubblicazione. Modulo per la richiesta di pubblicazione articoli. Sito Natura. Archivio Il Forestale. Libri Ente Editoriale CC. Altri Libri. Monete e Schede Telefoniche. Cofanetti Musicali.

    Stralcio da "Etica del Carabiniere". Nuova registrazione. Amici dell'Arma - Le foto inviate dai nostri utenti. La Banda dell'Arma. La Prima Guerra Mondiale. La Storia. L'Arma di Ieri. Tutti gli Album. Codice della Strada. Infortuni sul lavoro. Servizi per il Cittadino. Giorno per giorno. Questioni di privacy. Andiamo al supermercato. In generale.

    Il pesce. L'olio d'oliva. Il latte. Farina, pane e pasta. Le carni. Controlli e normativa. Il vino. Alimenti biologici. Le uova. Dieta e farmaci. Le acque minerali. Appuntamento allo stadio. Sicurezza negli stadi. Principali leggi.

    Contro le truffe. Denuncia obbligatoria.


    Ultimi articoli