Team italiano di sviluppatori | Pubblichiamo ogni giorno per te

Team italiano di sviluppatori | Pubblichiamo ogni giorno per te

CERTIFICAZIONE UNICA INAIL SCARICARE

Posted on Author Zulkitaxe Posted in Sistema


    Contents
  1. Certificazione unica 2019: consegna ai lavoratori entro il 1° aprile
  2. Navigazione articoli
  3. Proroga parziale per le Certificazioni Uniche
  4. Navigazione

Dal gli Enti previdenziali sono tenuti a rendere disponibile in modalità telematica la certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente, pensione e. La Certificazione Unica può essere acquisita attraverso i servizi online, i Caf convenzionati o chiamando il Contact center Inail. Certificazione unica. Le certificazioni uniche relative alle indennità erogate dall' Inail per inabilità temporanea assoluta possono essere acquisite attraverso i. Certificazione Unica INAIL disponibile online dal 1° aprile ecco come scaricare il modello CU e dove è possibile ().

Nome: certificazione unica inail
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 66.67 MB

Si tratta essenzialmente dei redditi di lavoro autonomo non occasionale. In termini ancora più semplici, i compensi erogati a professionisti e autonomi con partita Iva. E di aver organizzato diversi incontri con i professionisti del settore e messo a disposizione un software gratuito per la compilazione e l'invio delle certificazioni.

Le sanzioni Ma quali sono le penalità? Scopri altri prodotti. Il Sole 24 ORE incoraggia i lettori al dibattito ed al libero scambio di opinioni sugli argomenti oggetto di discussione nei nostri articoli. I commenti non devono necessariamente rispettare la visione editoriale de Il Sole 24 ORE ma la redazione si riserva il diritto di non pubblicare interventi che per stile, linguaggio e toni possano essere considerati non idonei allo spirito della discussione, contrari al buon gusto ed in grado di offendere la sensibilità degli altri utenti.

Non sei ancora un utente abbonato e vuoi saperne di più? Il documento programmatico di bilancio offre un quadro delle norme in arrivo. In attesa dei testi del decreto fiscale e della legge di bilancio, il dettaglio dei saldi finanziari del documento programmatico di bilancio Draft Budgetary Plan licenziato dal Consiglio dei Nel documento programmatico di bilancio è prevista la proroga per il triennio di super e iper-ammortamenti.

La proposta di ridurre il tetto massimo di utilizzo del contante, nei trasferimenti di denaro, dagli attuali 3.

Deducibili IRAP i corrispettivi per la conclusione di mutui a tasso zero. I costi sostenuti da una società per consentire il rilascio, da parte di un intermediario finanziario, di finanziamenti a propri clienti rappresentano spese per servizi da rilevare nella voce B.

In particolare, i giudici osservano che il corrispettivo versato da una società a La norma di comportamento AIDC n. Il panorama giurisprudenziale si arricchisce di una nuova pronuncia emessa recentemente dal Tribunale di Torino, la n. La sentenza n. Sopra i 5. INPS n. Non sei ancora registrato? Clicca qui. La manovra sul , da 30 miliardi, sarà finanziata per circa 16 mediante ricorso al deficit, 10 mediante nuove entrate e 4 mediante minori spese.

Il sistema della legge fallimentare, in ragione del principio generale che riconosce carattere giurisdizionale e decisorio al procedimento di verificazione del passivo, non consente la possibilità di Articolo Precedente. Articolo Successivo. Sanzione di 1. La consegna della Certificazione Unica modello sintetico ai percipienti rimane fissata al 31 marzo. Sui servizi della CU, ad eccezione del Frontespizio, il numero in colore verde che contraddistingue ciascun campo è riportato tra parentesi se il campo figura esclusivamente sul modello Ordinario.

Facciamo presente che il testo completo delle Annotazioni viene riportato esclusivamente sul modello Sintetico, mentre sul modello Ordinario vengono riportati soltanto i codici delle stesse Annotazioni.

Certificazione unica 2019: consegna ai lavoratori entro il 1° aprile

Su tale menù sono riportati i servizi per la gestione di tutte le sezioni della CU :. Tramite i suddetti servizi è possibile modificare i dati generati in automatico attraverso le apposite procedure di seguito descritte o anche inserire integralmente le dichiarazioni. Le operazioni da effettuare, a seguito del presente aggiornamento, sono le seguenti:. Prima di effettuare qualsiasi operazione sui servizi della Certificazione Unica, occorre lanciare la suddetta procedura.

Precisiamo che gli anagrafici dei soggetti gestiti in ambito Paghe vengono generati o aggiornati dalla procedura di generazione dei dati dagli archivi Paghe, descritta al successivo paragrafo 1. La procedura consente di generare le sezioni previste sulla CU, relativamente ai soggetti gestiti in ambito Paghe.

Nella sezione relativa ai redditi da lavoro dipendente vengono riportati i dipendenti, i collaboratori, gli amministratori ed altri soggetti assimilati, compresi i tirocinanti. È possibile selezionare una singola zona , indicandone il codice; in assenza di tale indicazione, vengono considerate tutte le zone.

In generale, non occorre compilare i codici ditta iniziale e finale: tali campi possono essere utilizzati nel caso in cui fosse necessario lanciare la procedura di generazione per specifiche aziende. La procedura genera la sezione dei dati fiscali Irpef e addizionali, arretrati anni precedenti, somme detassate, assistenza fiscale , la sezione del Tfr, le annotazioni relative ai dati fiscali ed al Tfr, la sezione dei familiari a carico, le sezioni Inps relative ai dipendenti ed ai collaboratori, la sezione Inail.

Per la generazione dei dati fiscali relativi ai redditi da lavoro dipendente, occorrono determinate informazioni, descritte dettagliatamente nel paragrafo Informazioni necessarie per la generazione dei dati fiscali. Ricordiamo che, in caso di necessità, è possibile rigenerare più volte i dati della CU tramite la procedura di generazione dagli archivi Paghe. Facciamo inoltre presente che le suddette opzioni sono state aggiunte su richiesta, al solo scopo di comunicare al dipendente le informazioni riportate ai punti in questione.

Di conseguenza, le opzioni producono il loro effetto esclusivamente sul modello sintetico , da consegnare al dipendente. Ricordiamo che è possibile inserire preventivamente i codici fiscali degli enti o casse destinatari dei contributi per assistenza sanitaria integrativa, associandoli ai singoli CCNL applicati. Anche in questo caso, è possibile inserire preventivamente i codici fiscali dei fondi di previdenza utilizzati.

Navigazione articoli

Gli stessi contributi sono totalizzati nei punti 38 dovuti e 39 versati ; occorre intervenire sul punto 39 se i contributi non sono stati interamente versati. Ricordiamo che non esistono indicazioni, nelle istruzioni ministeriali, in merito alla compilazione dei punti da 29 a 32 per i soggetti in questione.

Di conseguenza, la procedura di generazione dagli archivi Paghe considera anche gli autonomi occasionali, per generare la sezione Inps Collaboratori. Tramite la stessa finestra, è anche possibile inserire i dati anagrafici di nuovi percipienti.

Nella sezione del lavoro autonomo, quindi, per ogni percipiente possono essere inserite più certificazioni. Come già detto, in presenza di somme relative a causali diverse, occorre inserire almeno una certificazione per ciascuna causale.

Procedendo in tal modo, è possibile inserire fino a 99 quadri certificazioni diverse per ciascun percipiente. Sul servizio, viene evidenziato il numero della certificazione selezionata , una volta che è stata inserita in archivio; tale numero è riportato nel rigo sottostante a quello del percipiente.

In presenza di più certificazioni relative allo stesso percipiente, viene evidenziato anche il numero complessivo delle certificazioni presenti. In pratica, i diversi moduli servono a compilare più volte un determinato campo, in relazione alla stessa certificazione. I pulsanti si attivano e disattivano automaticamente, a seconda del modulo sul quale si è posizionati. Precisiamo che i suddetti pulsanti servono per spostarsi tra i diversi moduli di una stessa certificazione : come già detto, per spostarsi tra le diverse certificazioni, occorre invece utilizzare la finestra di selezione dei percipienti.

Nella parte centrale del servizio, sulla destra, viene riportato il numero del modulo sul quale si è posizionati e, in presenza di più moduli per una stessa certificazione, anche il numero dei moduli presenti. Su eventuali moduli successivi al primo, possono essere compilati soltanto i seguenti campi:. Tramite tale pulsante, vengono eliminati tutti i moduli della certificazione selezionata.

Tramite tale servizio, è possibile inserire i redditi relativi contratti di locazione di unità immobiliari ad uso abitativo, di durata non superiore a 30 giorni, nei casi previsti dalla Legge n. Il servizio opera secondo modalità analoghe a quelle previste per i redditi da lavoro autonomo descritto al paragrafo 1.

Precisiamo che il servizio effettua esclusivamente alcuni controlli formali indicati nelle specifiche ministeriali.

Alcuni campi prevedono più occorrenze ed alcune sottosezioni sono gestite tramite apposite finestre. Resta inteso che, in ciascuna sezione, occorre compilare eventuali dati non generati in automatico.

A questo proposito, occorre fare riferimento a quanto indicato nel paragrafo Informazioni necessarie per la generazione dei dati fiscali.

Proroga parziale per le Certificazioni Uniche

Anche in questo caso, la compilazione automatica è possibile se gli anticipi sono stati erogati in periodi elaborati tramite la procedura Paghe, oppure se il dato in questione era già stato inserito sugli archivi Paghe fare riferimento al paragrafo Informazioni necessarie per la generazione dei dati fiscali. In entrambi i casi, le somme erogate sono riportate al netto dei contributi, indicandole al punto e ripartendole tra i punti e in proporzione al Tfr maturato nei due periodi per i collaboratori sono riportate al solo punto Inoltre, per i collaboratori è necessario compilare i dati relativi al rapporto di lavoro ed al periodo di commisurazione.

Le situazioni che si possono presentare sono le seguenti:. In particolare, la data di nascita viene considerata per stabilire da quale mese un figlio risulta a carico e se deve essere considerato di età inferiore a 3 anni.

In pratica, la suddetta condizione si presenta se il dipendente chiede al sostituto di NON applicare le detrazioni per i familiari, ma comunica comunque, allo stesso sostituto, i dati dei familiari a carico. Precisiamo che, in base alle istruzioni della CU, non è del tutto chiaro come debbano essere indicati i dati relativi ai lavoratori autonomi dello spettacolo ex-Enpals. Per gli stessi soggetti, tuttavia, i dati previdenziali sono riportati anche nella sezione Lavoro Autonomo sempre in base a quanto previsto nelle istruzioni ministeriali.

Anche alcuni campi gestiti direttamente sul servizio prevedono più occorrenze previdenza complementare, oneri detraibili, particolari tipologie reddituali. Di seguito, riportiamo le principali indicazioni in merito ai dati generati in automatico. Il reddito imponibile a tassazione ordinaria viene suddiviso tra la parte derivante da periodi di lavoro con contratto a tempo indeterminato punto 1 e quella derivante da periodi con contratto a tempo determinato punto 2.

Procedendo nel modo sopra indicato, la somma degli imponibili relativi ai due tipi di contratto coincide sempre con il reddito complessivo risultante dal conguaglio fiscale. Precisiamo che eventuali redditi erogati da altri sostituti e considerati in sede di conguaglio, sono attribuiti al tipo di contratto presente al momento del conguaglio non disponendo di altre indicazioni. È possibile che siano stati effettuati diversi conguagli per uno stesso soggetto: in tal caso, i dati verranno rilevati dal conguaglio più recente.

In tale situazione, quindi, occorre rettificare o integrare gli importi delle addizionali. Al punto 6 viene sempre riportato il numero di giorni utili ai fini della detrazione per lavoro dipendente, anche quando tale detrazione non spetta per effetto di un reddito troppo elevato. Ricordiamo che, negli anni bisestili, il numero di giorni utili per le detrazioni viene automaticamente limitato ad un massimo di , al momento del conguaglio fiscale tale criterio è confermato dalle istruzioni e dalle specifiche tecniche della CU.

La casella del punto 10 viene barrata in mancanza della data di cessazione al punto 9; precisiamo che i campi 9 e 10 sono alternativi tra loro, secondo le specifiche ministeriali.

Se i suddetti giorni di calendario corrispondono a quelli utili per detrazioni punto 6 , allora il punto 11 non viene compilato. Precisiamo che il suddetto controllo non viene effettuato in presenza di un conguaglio rispetto ad un precedente sostituto dal momento che i giorni per detrazioni attribuiti dal precedente sostituto sono stati considerati nel conguaglio ed inclusi nel punto 6. Inoltre, viene indicato il saldo a debito punto 27 e la parte del saldo eventualmente già trattenuta punto In caso contrario, la parte eccedente viene riportata al punto credito non riconosciuto , generando la corrispondente annotazione BH.

Per quanto riguarda il bonus fiscale L.

Navigazione

Se sussistono tali condizioni, nel punto viene riportato il valore del bonus teoricamente spettante. Tale campo viene compilato anche per i dirigenti di aziende industriali e commerciali, in riferimento ai contributi versati rispettivamente al Previndai e al fondo Mario Negri entrambi gestiti tramite la voce Per i soggetti che si trovano in tale situazione, viene riportato al punto , in automatico, il fondo previsto contrattualmente: Prevedi per i contratti e , Fondapi per il contratto , Astri per il contratto , Byblos per il contratto A tale proposito ricordiamo che, per i dirigenti di aziende commerciali, i contributi previdenza complementare versati al fondo Mario Negri sono invece esenti da Irpef anche per la parte eccedente il limite di E.

Precisiamo che, se è stata assoggettata ad Irpef una parte dei contributi previdenza complementare, utilizzando le voci previste in sede di conguaglio fiscale, occorre compilare manualmente il punto come già detto, ad eccezione dei dirigenti di aziende industriali, per i quali il punto viene compilato in automatico. La procedura di generazione dei dati compila il punto soltanto quando viene compilato anche il punto Ricordiamo, inoltre, che al punto viene riportata automaticamente la parte di contributi eccedente il limite annuale di E.

Per i dirigenti di aziende industriali o commerciali, nel caso in cui sia stata utilizzata la voce 58M per escludere una parte dei contributi Fasi o Fasdac dal controllo del limite di E.

Scarica anche:PROGRAMMINI SCARICA

In assenza di indicazioni specifiche da parte degli enti competenti, è logico presumere che la parte dei contributi destinata non al dirigente in forza, ma ai dirigenti pensionati e come tale esclusa dal controllo del limite annuale , non debba neppure essere indicata sulla CU dello stesso dirigente. Precisiamo che le voci sopra elencate vengono considerate sia per la parte imponibile che per la parte non imponibile.

Sulla procedura di generazione dei dati paragrafo 1. Ricordiamo, infine, che la voce 0C1 si riferisce alle retribuzioni in natura previste dal welfare aziendale aggiornamento di dicembre Acred In generale, gli arretrati a tassazione separata sono riportati con riferimento al periodo di imposta punto Le somme erogate da un altro sostituto , insieme alle relative ritenute Irpef e addizionali, vengono riportate nei corrispondenti campi della sezione relativa ai conguagli.

In particolare, il reddito imponibile è riportato al punto tempo indeterminato oppure al punto tempo determinato in base alla presenza del reddito imponibile rispettivamente al punto 1 oppure al punto 2 della certificazione.

Precisiamo che i punti e bonus non erogato e bonus recuperato dal precedente sostituto non vengono compilati in automatico. Nel caso in cui sia stata applicata la detassazione , secondo le modalità descritte negli aggiornamenti di gennaio Acred e dicembre Acred , viene compilata la sezione relativa ai premi di risultato punti da a Le somme effettivamente detassate sono riportate al punto , al netto dei relativi contributi, mentre la corrispondente imposta sostitutiva è riportata al punto Il punto viene compilato in base al limite di reddito impostato sulla voce 47A : se è stato impostato il limite di E.

Nel caso in cui sia stato effettuato un conguaglio della detassazione applicata da un precedente sostituto, vengono compilati i punti codice fiscale precedente sostituto , codice detassazione , imponibile detassato , imposta sostitutiva.


Ultimi articoli