Team italiano di sviluppatori | Pubblichiamo ogni giorno per te

Team italiano di sviluppatori | Pubblichiamo ogni giorno per te

DI DIARREA ACQUOSA SCARICARE

Posted on Author Maudal Posted in Sistema


    Contents
  1. Diarrea: sintomi, cause, tutti i rimedi
  2. Mal di pancia e diarrea: rimedi e cosa mangiare
  3. Troppa popò: la diarrea
  4. Diarrea nel cane, cosa c’è da sapere per non preoccuparsi

Con il termine diarrea s'intende un disturbo intestinale caratterizzato di deficit nutrizionali quali disidratazione per eccessive perdite di acqua e di minerali elettroliti (gonfiore addominale, scarica qui la dieta apposita);; malassorbimento dei. Probabilmente trattasi di una irritazione delle mucose intestinali ho la diarrea liquida come acqua da giorni, sono Scarica subito GRATIS il nuovo video manuale per la salute intestinale. La diarrea funzionale è un disturbo che provoca l'emissione di feci liquidi o le loro caratteristiche fisiche e presentano al loro interno tracce di acqua, muco. Il rotavirus, che di solito provoca scariche di diarrea acquosa, negli . dopo ogni scarica di diarrea,; evitare l'uso condiviso di asciugamani.

Nome: di diarrea acquosa
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 33.31 MB

Più che al numero delle scariche è la consistenza delle feci e la loro quantità che fa la differenza tra una diarrea più o meno grave.

Come spiega il Ministero della Salute si definisce diarrea " quando il bambino presenta numerose scariche di feci liquide o non formate e mucose; spesso il bambino mostra anche mal di pancia, irritabilità, febbre e vomito ". I batteri specifici che causano la diarrea variano a seconda dei livelli di igiene, della presenza o meno delle fognature, dello sviluppo economico, delle zone geografiche.

Le epidemie di diarrea sono collegate molto più di frequente agli alimenti contaminati, ai contatti interpersonali nei luoghi pubblici, come gli asili, o alle intossicazioni alimentari.

I rotavirus sono una causa frequente della gastroenterite virale nei bambini che provoca scariche di diarrea acquosa, mentre i coxackievirus causano la diarrea nei mesi estivi. Malattie gastrointestinali e diarrea possono essere causate da batteri e parassiti come Escherichia Coli, Sighella, Salmonella, Campylobacter. La diarrea di lieve intensità di solito non deve destare preoccupazione, finché il bambino si comporta normalmente, si alimenta e beve abbastanza per rimanere ben idratato.

Molte volte, la diarrea tende a risolversi senza necessità di farmaci o trattamenti. Prima di assumere farmaci per la cura del disturbo è necessario sentire il consiglio del medico: a scatenare la diarrea possono infatti essere fattori differenti. Gli antidiarroici possono essere divisi in tre tipi:. Sono indicati in caso di diarrea acuta, complicata o meno, ma si possono impiegare anche nella forma cronica.

In questo caso gli effetti terapeutici si manifestano nel giro di una settimana- dieci giorni. Sono spesso usati in associazione con una polvere adsorbente. Farmaci anticolinergici scopolamina. Riducono la motilità e la secrezione intestinale. Sono impiegati conto gli spasmi, i crampi e i dolori addominali.

Questi farmaci, è bene ricordarlo, non curano la patologia, ma ne cura i sintomi. In caso di diarrea di origine infettiva si possono usare questi farmaci attivi a livello intestinale, come i derivati della rifamicina. Di solito il medico prescrive antibiotici solo in caso di diarrea per la quale sia accertata co-infezione batterica. Fermenti lattici , tecnicamente probiotici Lactobacillus Acidophilus e Saccharomyces boulardii possono aiutare a ristabilire una normale flora batterica intestinale, in caso di diarrea acuta o durante trattamenti antibiotici prolungati.

Questi batteri creano infatti un ambiente acido inadatto alla crescita di microrganismi patogeni. Funzionano meglio se associati a una dieta ricca di carboidrati. Una particolare attenzione deve essere riservata quando la diarrea si manifesta in persone che assumono farmaci per patologie più o meno gravi: uno dei problemi più frequenti è che questo disturbo altera l'assorbimento dei principi attivi.

Hai letto questo?CHAINSMOKERS SCARICA

La posologia del farmaco che viene assunto dovrà essere modificata dal medico. Alcuni cibi infatti vanno evitati per evitare un peggioramento dei sintomi. Tra questi, sono da evitare: la caffeina, prodotti lattici, alimenti ricchi di grassi, ad alto contenuto di fibra o molto dolci.

Quando il disturbo comincia a migliorare, è possibile aggiungere alimenti teneri come le banane, il riso, le patate lesse, il pane tostato, cracker, carote cotte, pollo al forno senza pelle o grasso. Nei bambini è raccomandata una dieta particolarmente leggera.

Diarrea: sintomi, cause, tutti i rimedi

I cibi consigliati, in caso di diarrea, comprendono i cereali pane bianco tostato, pane bianco senza mollica, fette biscottate, pasta, riso, semolino prodotti animali carni magre di manzo, pollame, pesce lesso o ai ferri, formaggi freschi come crescenza, mozzarella, robiola, uova in camicia o sode, bresaola, prosciutto sgrassato, cotto o crudo.

Tra la frutta e la verdura, è bene scegliere: carote, lattuga, patate, spinaci meglio verdure cotte , albicocche, ananas, banana, limone, mele, pesche, pompelmo. Sono invece sconsigliati , in generale, tutti gli alimenti ricchi di fibre poiché favoriscono il transito e lo svuotamento intestinale. Sono quindi da evitare: cereali fatti con farine integrali e la mollica di pane bianco.

Per quanto riguarda la verdura, vanno evitati: broccoli, carciofi, cavoli, ceci, cime di rapa, cipolle, fagioli, fave, lenticchie, piselli. Meglio non consumare cachi, cocco, datteri, fragole, fichi, frutta secca, lamponi, mandorle, more, nocciole, noci, pinoli, pere, prugne, ribes, uva. Non sono opportuni anche i cibi troppo grassi: fritti, creme, salumi piccanti e insaccati, lardo, pancetta.

Dipende dal numero di evacuazione e dalla durata del sintomo. In generale, quando ci sono più di tre evacuazioni al giorno per alcuni giorni, è opportuno rivolgersi al medico.

In questo caso il consulto del medico, meglio del gastroenterologo, è necessario per chiarire la causa e iniziare una terapia adeguata. Vari fattori rendono gli estremi della vita più a rischio di disidratazione, nel caso di diarrea. Bambini e anziani hanno infatti sistemi di difesa meno efficaci sia dal punto di vista di risposta immunitaria che di recupero dopo un evento acuto.

Nelle forme acute, che si risolvono in qualche giorno, se il paziente non vomita è sufficiente bere. In generale, se si manifestano circa dieci scariche al girono per alcuni, potrebbe essere necessaria una flebo di fisiologica.

Mal di pancia e diarrea: rimedi e cosa mangiare

Quando un disturbo come la diarrea si protrae per settimane, è necessario rivolgersi al gastroenterologo per identificare quale sia la malattia che sostiene il sintomo.

Possono essere indicati dagli antibiotici ai cortisonici, a farmaci biologici. I probiotici, noti come fermenti lattici, possono essere indicati per migliorare i sintomi di questo disturbo. Agli yogurt sono preferibili gli integratori di probiotici della specie bifido e dei lattobacilli. Lo yogurt di per sé non è terapeutico: è semplicemente un prodotto enzimatico, ma è aspecifico. Un altro aspetto importante è la varietà.

Sono in corso molti studi per identificare non solo la specie, ma il ceppo, cioè il sottogruppo di batteri particolarmente efficaci nel ripristinare la flora batterica intestinale e quindi ovviare a tutta una serie di disturbi del tubo digerente.

Di che cosa è sintomo la diarrea cronica? La diarrea ricorrente è un segno di cancro? Stitichezza, diarrea e incontinenza intestinale, sebbene siano di solito sintomi di altri problemi, meno gravi, possono anche essere un segno di cancro del colon-retto. La presenza di sangue nelle feci è un sintomo che andrebbe sempre indagato. Perché ogni cibo che mangio mi causa la diarrea? In questi casi il sintomo di diarrea accompagna ogni pasto. Maddalena Guiotto Giornalista con laurea in farmacia e master in bioetica , ho sempre scritto di salute, sanità e farmaceutica.

Ho maturato esperienze professionali a livello di agenzie stampa internazionali, Tv, carta stampata e siti web. Nel collaborare con testate come "Le Scienze", "Corriere Salute", "Aboutpharma" e "iFarma" , ho potuto affinare le mie competenze in vari aspetti del giornalismo su web. Oggi scrivo anche di benessere e digital health , sempre partendo da dati scientifici certi e documentati.

Dopo aver letto questa notizia mi sento Data di pubblicazione: 28 febbraio Benessere 27 agosto Colorazione del muco: indicatore dello stato di salute. Benessere 25 marzo Dolore al piede: quali sono le cause e terapie adeguate.

Troppa popò: la diarrea

Benessere 03 aprile Xanax Alprazolam : a cosa serve? Dosaggio ed effetti collaterali. Benessere 10 marzo Le mestruazioni: colore, durata, sintomi e problematiche. Benessere 26 ottobre Benessere 02 febbraio Ernia Iatale: che cos'è? Cause frequenti e rimedi.

Benessere 23 ottobre Cervello e intestino: come e perché sono collegati? Benessere 13 gennaio Alimentazione 16 maggio Proteina di soia contro le malattie infiammatorie intestinali. Benessere 12 ottobre Alimentazione e Tumore Colon-Retto: consigli e dieta.

Benessere 02 ottobre Ansia: che cos'è e quando preoccuparsi? Cause e Rimedi.

Benessere 01 ottobre Sonno: disturbi, buone abitudini e trucchi per dormire. Addio terza età: come gli over 55 stanno cambiando.

Benessere 17 settembre Pulizia dentale - Igiene orale: come si esegue e quando? Benessere 06 settembre E' possibile fare sport in gravidanza?

I miti da sfatare. Visite specialistiche più cercate. Più spesso, le persone lamentano di nausea , dolore addominale e frequente diarrea acquosa e maleodorante, accompagnata da muco e sangue, dolore rettale e febbre.

A volte possono riscontrarsi anche vomito , rapida perdita di peso e dolori muscolari generalizzati.

In rare occasioni, il parassita amebico potrà invadere l'organismo attraverso il flusso sanguigno e diffondersi oltre l' intestino. Solitamente la dissenteria viene gestita cercando di mantenere un sufficiente livello di fluidi utilizzando la terapia di reidratazione orale. In situazioni ideali, nessuna terapia antibiotica deve essere somministrata fino a quando gli studi al microscopio e la coltura microbiologica non hanno stabilito gli agenti infettivi effettivamente coinvolti.

Se l'infezione appare grave, antibiotici, come la ciprofloxacina possono essere utili. Tuttavia, molti ceppi di Shigella diventano resistenti agli antibiotici comuni e i farmaci efficaci spesso scarseggiano nei paesi in via di sviluppo. La dissenteria amebica è spesso trattata con due farmaci antimicrobici, come il metronidazolo e la paromomicina o l' iodochinolo. Il trattamento viene di solito incominciato senza o prima della conferma delle analisi di laboratorio.

L'esame fisico comprende l'osservazione della bocca, della pelle e delle labbra per cercare segni di disidratazione.

Diarrea nel cane, cosa c’è da sapere per non preoccuparsi

Solitamente, diversi campioni devono essere ottenuti per via del numero variabile di amebe, che cambia giornalmente. Gli esami del sangue possono essere utilizzati per misurare anomalie nei livelli di minerali essenziali e sali. Se trattati correttamente, la maggior parte dei casi di dissenteria amebica e batterica regrediscono entro dieci giorni e quasi tutti i pazienti raggiungeranno un pieno recupero da due a quattro settimane dopo l'inizio della terapia adeguata.

Se la condizione non viene curata, la prognosi varia a seconda dello stato immunitario del singolo paziente e dalla gravità della malattia. Altri progetti. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. URL consultato il 5 maggio archiviato dall' url originale il 4 ottobre URL consultato il 28 novembre URL consultato il 22 gennaio URL consultato il 17 novembre


Ultimi articoli