Team italiano di sviluppatori | Pubblichiamo ogni giorno per te

Team italiano di sviluppatori | Pubblichiamo ogni giorno per te

SCARICARE FATTURE MEDICHE ESTERE

Posted on Author Kezilkree Posted in Sistema


    Modello / sono detraibili anche le spese mediche sostenute all'estero e di seguito vedremo istruzioni, regole e quando è necessaria. Le spese mediche sostenute all'estero sono detraibili nel / al pari di quelle sostenute in Italia, ma bisogna seguire alcune regole. Le spese mediche sostenute all'estero sono detraibili nella dichiarazione dei redditi con gli stessi criteri usati per quelle sostenute in Italia. L'importante è aver . Le spese mediche sostenute in un territorio comunitario o convenzionato con lo I costi sostenuti all'estero danno diritto a un rimborso al pari di quelli sostenuti in . Per poterla scaricare deve essere intestata al titolare della carta di credito?.

    Nome: fatture mediche estere
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 53.82 MB

    Sono diverse le tipologie di spesa che possono essere detratte, ma vedremo in particolare come funziona per quelle sanitarie. Infatti, nonostante il Governo avesse espresso la volontà di modificare la percentuale di detrazione fiscale e la franchigia minima, le quote sono rimaste le stesse. Vediamo quali sono le voci di spesa per cui è possibile fare richiesta e come fare. Detrazione spese mediche: come funzionano? Le spese mediche oggetto di detrazione possono essere affrontate dal richiedente sia per sé che per un familiare a carico.

    Detrazione spese sanitarie: la normativa nel TUIR

    Le voci ammissibili, i documenti da conservare, la franchigia. La scadenza per il modello online è fissata per il 23 luglio.

    E Dal 10 maggio hanno a disposizione la funzione di compilazione assistita del quadro E relativo alle spese detraibili e deducibili dal reddito, uno strumento in più per intervenire prima della presentazione della dichiarazione. Se le spese sostenute non superano la franchigia, non si avrà diritto alla detrazione.

    I costi ammissibili su cui bisogna effettuare il calcolo sono i seguenti: prestazioni chirurgiche; analisi, indagini radioscopiche, ricerche e applicazioni; prestazioni specialistiche; acquisto o affitto di protesi sanitarie; prestazioni rese da un medico generico comprese le prestazioni rese per visite e cure di medicina omeopatica ; ricoveri collegati a una operazione chirurgica o a degenze. Circolare Vediamo quali sono i vari documenti validi fiscalmente.

    Documento in cui devono essere specificati la natura, la qualità e la quantità dei prodotti acquistati nonché il codice fiscale del destinatario.

    Indicazioni per acquisti di medicinali in farmacia Sempre in tema di certificazione degli acquisti di medicinali, con la Risoluzione n. Oppure la natura del prodotto attraverso sigle, abbreviazioni o terminologie chiaramente riferibili ai farmaci.

    Inoltre, con la circolare 13 maggio , n. Ovviamente, il contribuente non ha necessità di verificare che il dispositivo stesso risulti nella categoria di prodotti che rientrano nella definizione di dispositivi medici detraibili ed è, quindi, sufficiente conservare per ciascuna tipologia di prodotto la sola documentazione dalla quale risulti che il prodotto acquistato ha la marcatura CE.

    Salvo che si tratti di attività svolte, in base alla specifica disciplina, da esercenti arti ausiliarie della professione sanitaria abilitati a intrattenere rapporti diretti con il paziente. La presenza di eventuali premi pagati dal sostituto o dal dipendente per tali assicurazioni è segnalata al punto della CU.

    In queste ipotesi la detrazione delle spese è comunque riconosciuta, anche a fronte di un rimborso assicurativo. I contributi sono riportati al punto della CU. In questi casi è comunque ammessa in detrazione la differenza tra la spesa sostenuta e la quota rimborsata. La presenza di tali contributi versati in misura eccedente è desumibile dal punto della CU.

    Casse di assistenza private detrazione Analogo principio vale anche nel caso di contributi deducibili in quanto versati dal pensionato a Casse di assistenza sanitaria istituite da appositi accordi collettivi, che prevedono la possibilità per gli ex lavoratori di rimanervi iscritti anche dopo la cessazione del rapporto di lavoro, continuando a corrispondere in proprio il contributo previsto, anche per i familiari fiscalmente non a carico, senza alcun onere per il datore di lavoro Risoluzione Anche per queste deve essere conservata a cura del dichiarante la documentazione debitamente quietanzata.


    Ultimi articoli